Il progetto risulta vincitore di un concorso ad inviti indetto nel 2012 dalla Compagnia di San Paolo di Torino per il restauro e il riuso della sede storica della facoltà di Economia e Commercio finalizzato ad ospitare il Collegio Carlo Alberto, istituto di studi e di ricerca in ambito economico. L’edificio, sito in Piazza Arbarello, nasce su progetto di Enrico Bonicelli nel 1932 come ampliamento di un edificio scolastico ottocentesco, di cui riprende stilemi linguistici neoclassici. Il progetto prevede la realizzazione di una nuova aula magna ipogea, scavata sotto l’impronta della preesistente. Quest’ultima viene riconvertita in Common Room, nuovo cuore pulsante dell’edificio, spazio pubblico dedicato agli incontri informali per gli utenti del Collegio e spazio polivalente in cui l’attuale copertura a due falde viene sostituita con un grande lucernaio vetrato. L’edificio è un caso studio inserito nella definizione di un protocollo di certificazione energetico-ambientale di edifici storici vincolati (Protocollo GBC Historic Building).

Crediti:

Progetto architettonico: Isolarchitetti capogruppo (A. Isola, S. Isola, F. Bruna, M. Battaggia, A.Bondonio, S. Peyretti); G. Durbiano, M. Nicolis di Robilant

Strutture: ICIS s.r.l. (L. Luciani, R. Rossetti)

Impianti: PROECO (G. Bonfante, F. Pautasso, A. Tessari)

Committente: Compagnia di San Paolo

Impresa: A.T.I. SECAP SpA (mandataria), MIT srl (mandante)

Fotografie: Ivan Lombardo