La ristrutturazione dell’ex Cinema Vittoria nel centro di Torino offre la possibilità di ripensare il fronte cieco della vecchia sala cinematografica, fondale di una via recentemente pedonalizzata e di rendere così più vivo e animato il fronte strada, in un rinnovato rapporto con la città.

Il progetto destina i piani terreno e ammezzato ad attività commerciali del gruppo Zara Italia s.r.l, mentre l’ultimo piano, grazie ad un accordo tra la Città di Torino e il gruppo spagnolo, è oggetto di risistemazione al fine di ospitare un nuovo spazio del Teatro Stabile.

L’accesso alla sala teatrale è consentito in modo autonomo dall’atrio di via Gramsci attraverso una hall vetrata su tre livelli.

La facciata, prima scandita nella parte inferiore dalle uscite di sicurezza, mantiene la partizione verticale delle lesene (corrispondenti ai pilastri portanti della struttura) rivestendole con lastre di acciaio, mentre i muri di tamponamento vengono sostituiti con ampie superfici vetrate; in questo modo si viene a creare una cortina trasparente che consenta di scorgere gli spettatori nel foyer della sala superiore.

Una copertura in rame preossidato si appoggia alla struttura esistente riprendendone le forme e scendendo si trasforma in un cornicione di coronamento alla facciata.